BLOG

come leggere la bolletta del gas

Se sei alla ricerca di un’offerta che ti aiuti a risparmiare sulle utenze, probabilmente ti sarai già posto una di queste domande:

  • Come si legge la bolletta del gas?
  • Che cosa sono il PDR, il PDC e il Coefficiente P?
  • Qual è il dettaglio delle spese?

Nei prossimi paragrafi forniremo una risposta a tutte queste domande.

Ecco le indicazioni definitive su come leggere una bolletta del gas.

Come leggere la bolletta del gas: acronimi e significati

La bolletta del gas è composta da tre parti, proprio come quella della luce: la sintesi, il dettaglio e le comunicazioni.

Il codice cliente può essere indicato anche con le diciture utenza o numero cliente.

Più complessi sono gli acronimi PDR (Punto di riconsegna) e PDC (Punto di consegna): il primo indica il luogo preciso in cui il contatore è stato installato, il secondo il punto di incontro tra la rete di trasporto e quella di distribuzione.

Scoprire come leggere la bolletta del gas significa anche acquisire familiarità con espressioni come coefficiente P, che misura l’energia contenuta in un metro cubo di gas, e con coefficiente di conversione C, che converte i metri cubi di gas consumato in Smc (Standard metri cubi), l’unità di misura utilizzata per il calcolo delle bollette.

Conosciuto anche come POD (Point of Delivery), il PDC può essere letto sul contatore del gas e rimane invariato a prescindere dal fornitore. Non lo stesso può essere detto per il PDR, che è riportato solo all’interno del box “Caratteristiche della fornitura” sulla prima pagina della bolletta. 

Come leggere una bolletta del gas: le voci di spesa

Uno dei passi cruciali per comprendere a pieno come leggere la bolletta del gas è quello di essere preparati sulle voci di spesa. A essere fatturati sono il costo della materia prima, gli oneri di sistema - che coprono lo sviluppo della rete, i costi di stoccaggio e gli incentivi per le fonti rinnovabili - e i costi di trasporto (il 90% del gas è importato dall’estero).

Ultima voce, quella delle imposte: Accisa, Iva e Addizionale Regionale.

Merita due parole lo stoccaggio: sebbene contribuisca a far lievitare la bolletta, è un’attività indispensabile, poiché consente alle compagnie di rispondere ai picchi di domanda di gas.

E se la bolletta è troppo alta?

Scoprire come leggere la bolletta del gas è il primo passo per risparmiare. Le offerte disponibili sul mercato non sono tutte uguali: il prezzo della materia prima può essere fisso o indicizzato (in questo caso subisce le oscillazioni del mercato); bonus e omaggi possono contribuire ad abbassare l’importo complessivo; perfino la scelta del metodo di pagamento può influire sull’importo: optare per il RID (pagamento con domiciliazione bancaria) e per la bolletta in formato elettronico possono essere utili per risparmiare.

La soluzione migliore per ricevere bollette leggere resta comunque sempre la stessa: scegliere un’offerta che si adatti il più possibile al tuo stile di consumo.

Per farlo ci sono molti modi. Ad esempio, potresti consultare tutti i siti delle principali compagnie. Oppure potesti scegliere un metodo più efficace e affidarti al motore interno del nostro comparatore.

Con Compara & Risparmia accedi in pochi click a tutte le offerte più convenienti disponibili nella tua zona; scegli le tariffe migliori con una semplice occhiata e fatti ricontattare, gratis e senza obblighi, per maggiori informazioni!


Le tue bollette sono troppo care e vorresti iniziare a spendere meno? Compara i diversi fornitori energetici e scopri il più conveniente.

Potresti risparmiare fino a 250€  ⇓⇓


Potrebbe interessarti anche