Categoria: Guide e Consigli

Ottimo strumento per regolare l’umidità e, quindi, anche la temperatura domestica, il deumidificatore è un elettrodomestico ad alto consumo energetico. Per risparmiare, scopri come e quando conviene accenderlo

Quando accendere il deumidificatore dipende da molti fattori, che riguardano principalmente due aspetti: le caratteristiche dell’abitazione e le condizioni climatiche esterne.

L’umidità della casa può essere favorita da diversi fattori, tra cui:

  • condensazione, intesa come eccesso di acqua evaporata nell’aria per effetto di un riscaldamento dell’aria seguito da un rapido raffreddamento della stessa
  • presenza di ponti termici
  • umidità di risalita, fenomeno molto frequente negli appartamenti a piano terra e nei locali seminterrati, che permette all’umidità di presentarsi in qualsiasi punto della casa
  • l’umidità dell’edificio, che può essere dovuta anche ad agenti atmosferici.

I consumi del deumidificatore

Il deumidificatore non è tra gli elettrodomestici che consuma più energia: è anche vero però che, quando l'umidità in casa è davvero molta, andrebbe tenuto acceso più ore. Il deumidificatore però non necessita della potenza di un condizionatore, che deve estrarre l’aria calda da un ambiente per emetterne di fredda.

In estate o in inverno? Quando accendere il deumidificatore?

Il deumidificatore è un elettrodomestico indispensabile in ogni periodo dell’anno, e lo è per tantissime ragioni, prima tra tutte la serie di conseguenze negative che comporta l’eccesso di umidità in casa.

Tra queste, le più evidenti che ci spingono ad accendere il deumidificatore sono, ad esempio, la presenza di muffa sui muri e condensa sui vetri. Ma ci sono tanti aspetti invisibili, ma altrettanto insalubri, di una casa eccessivamente umida. L’umidità incide molto sulla prolificazione di batteri in casa, e non solo.

Un altro problema che deriva da un alto tasso di umidità in casa è la percezione sbagliata delle temperature. In estate, infatti, l’aria umida amplificherà la sensazione di caldo sulla pelle, mentre in inverno ci farà percepire più freddo di quanto non ne faccia veramente.

Offerte Enel luce e gas

In pratica: in estate, la nostra pelle fa evaporare l’acqua per ridurre la sensazione di calore e rinfrescare il corpo. L’umidità atmosferica tende ad impedirlo, intensificando la sensazione di afa e di calore sulla pelle.

In inverno, invece, l’aria calda emessa dai riscaldamenti favorisce un’evaporazione più rapida a livello cutaneo: si percepisce quindi più freddo rispetto a quanto ne faccia.

Un deumidificatore, in funzione qualche ora al giorno in base alle esigenze, può aiutarti a risparmiare riducendo queste differenze nelle temperature percepite: percependo meno caldo in estate e meno freddo in inverno, riuscirai a consumare rispettivamente meno per il condizionatore e per il riscaldamento domestico.

L'uso del deumidificatore fa quindi risparmiare, permettendoti di percepire meno la sensazione di caldo in estate, e quella di freddo in inverno.

Ci sono tanti altri modi di risparmiare sui consumi, e anche di spendere meno in bolletta: dai un'occhiata alle offerte di luce e gas che ti proponiamo. Ti bastano pochi click per confrontarle!


Potrebbe interessarti anche

Compara e Risparmia Offerte Luce e Gas

Logo ITM   © concept & design ITM | ogni riproduzione, anche parziale, è vietata. | contact | Privacy

P.I.: 10517020011