Categoria: Guide e Consigli

costi fissi bolletta

Saper leggere una bolletta non è cosa da tutti. Sempre più voci si aggiungono oltre a quelle variabili dei consumi. Scopriamo allora quali sono i costi fissi in bolletta

Se ci assentiamo per molto tempo da casa, o abbiamo ridotto i consumi domestici per qualche ragione, ci aspetteremo di vedere la bolletta della luce o del gas ridursi almeno un po’. Spesso invece non è così e, andando a leggere meglio le singole voci, notiamo i costi fissi bolletta. Cerchiamo di capire bene cosa sono e come sono calcolati.

Leggi anche:  glossario delle forniture luce e gas.

Costi fissi bolletta: da cosa dipendono?

La componente fissa della bolletta in realtà non dipende quasi mai dal fornitore, e neanche dalle abitudini di consumo, ma è bensì frutto di parametri stabiliti da ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente). Questi costi sono frutto del calcolo di quanto viene speso nel percorso che l’energia segue, partendo dal fornitore e arrivando a casa del consumatore finale. Questi costi dipendono anche dal processo di produzione e di approvvigionamento: se nel mercato mondiale dell’energia ci sono delle fluttuazioni nei costi, questi andranno a riflettersi innanzitutto su queste componenti della bolletta.

Solo sui costi variabili si può valutare la convenienza di un fornitore di luce e gas.

Costi fissi bolletta luce: come individuarli nelle bollette

Spese per il trasporto, per la gestione del contatore, oneri di sistema ed IVA: questa parte “fissa” della bolletta non dipenderà dalla scelta del fornitore. Anche nell’ambito del mercato libero, la concorrenza si fa sul prezzo della componente energetica.

In tutte le bollette, anche degli operatori del mercato libero, queste componenti fisse della bolletta rimangono.

Costi fissi bolletta gas: quali sono

Anche qui rimangono invariati gli oneri fissi, che sono applicati in bolletta da tutti i fornitori di gas. Unica componente variabile rimane la materia prima, che l’azienda potrà decidere di far pagare ai clienti in base ad altri criteri.

Ridurre i costi fissi bolletta

Come abbiamo visto, la componente fissa della bolletta non dipende affatto dalle scelte del consumatore. Far andare la lavatrice solo a pieno carico, munirsi di lampadine a basso consumo, isolare bene le stanze affinchè si riscaldino meglio e più in fretta...tutto ciò può solo andare ad abbattere la componente variabile della bolletta, ovvero quella dei consumi.

Un altro modo per farlo è scegliere un operatore del mercato libero che offra tariffe convenienti sulla materia prima e sulla componente energetica. Su Compara e Risparmia puoi trovare tante offerte vantaggiose: scoprile in pochi click!


Potrebbe interessarti anche

Compara e Risparmia Offerte Luce e Gas

Logo ITM   © concept & design ITM | ogni riproduzione, anche parziale, è vietata. | contact | Privacy

P.I.: 10517020011