Categoria: Guide e Consigli

risparmiare sul riscaldamento

Il riscaldamento è spesso una delle voci che incidono maggiormente sul bilancio familiare. Uno dei modi migliori per risparmiare sul riscaldamento riguarda l’accortezza di anticipare una serie di interventi prima dell’accensione autunnale, oltre alla limitazione dei consumi durante i periodi più freddi

Quando le spese familiari sono da contenere, spesso il riscaldamento viene preso in considerazione, perché rappresenta una voce molto costosa nel bilancio familiare. Ma dobbiamo spendere necessariamente così tanto per riscaldarci? Come si fa a risparmiare sul riscaldamento domestico senza dover patire il freddo?

Strategie e trucchi efficaci per risparmiare sul riscaldamento domestico

Ecco alcune piccole accortezze che, se applicate durante la stagione fredda, potranno aiutarti a risparmiare centinaia di euro mantenendo comunque gli ambienti domestici ad una temperatura accettabile.

  • Impostare la temperatura domestica a 18-20°: questa è la temperatura ottimale per ottenere i maggiori benefici in termini di salute e benessere. Considera inoltre che abbassare di un solo grado la temperatura sul termostato può far risparmiare il 7% in bolletta. Come ulteriore utile accorgimento, puoi abbassare il termostato a 16-17° durante le ore notturne, impostando l’aumento della temperatura un’ora prima di alzarti.
  • Manutenzione: che l’impianto sia con caldaia, stufa a pellet, termosifoni, è importante ricordarsi di effettuarne la pulizia o la revisione, magari programmando in anticipo l’incontro con un esperto, per evitare l’affollamento di inizio autunno.
    Un impianto non in perfette condizioni potrebbe essere estremamente oneroso. Ti consigliamo di affidarti a professionisti qualificati, per la sicurezza di persone e ambiente.

  • Arieggiare la casa senza raffreddare completamente gli ambienti: un’ottima abitudine è quella di aprire tutte le imposte per pochi minuti, anzichè una sola per molto tempo, favorendo un ricircolo più rapido dell’aria e prevenendo in questo modo formazioni di condensa o muffe. 

  • Agevolare la prestazione dei termosifoni: spesso capita che siano nascosti, coperti da elementi di mobilio o tendaggi.
    Questa posizione implica la dispersione del calore, soparattutto nei casi in cui la parete sia rivolta verso l’esterno. In questo caso è utile posizionare del materiale isolante sulla parete che si trova immediatamente dietro il termosifone.

  • Far sfiatare radiatori e termosifoni: le valvole sono un ottimo strumento per controllare i consumi e ridurre gli sprechi, ma l’aria che può trovarsi all’interno può incidere sul corretto funzionamento dell’impianto. Utile quindi intervenire, con l’aiuto di un esperto, per portare le valvole alla completa funzionalità ed efficienza. Se vi sono delle stanze che non vengono abitualmente utilizzate, può rivelarsi utile anche chiudere la circolazione dell’acqua nei termosifoni presenti al loro interno.

  • Isolare meglio la casa: agevolare l’isolamento con tende lunghe e tessuti spessi per coprire più efficacemente le finestre, oltre a chiudere le persiane la sera, riduce la dispersione di calore. Oltre a questi semplici consigli, andrebbe considerato un investimento in infissi più isolanti, con almeno doppi vetri e la realizzazione di un isolamento termico sulle pareti esterne (anche detto coibentazione a cappotto termico).

  • Comunicare la lettura del contatore: in questo modo potrai tenere sotto controllo i costi e verificare che non vi siano anomalie. Comunicando le autoletture, le bollette future riporteranno solo gli effettivi consumi.

  • Sostituire l’impianto di riscaldamento per ufruire delle detrazioni fiscali. Caldaie a condensazione, termovalvole, pompe di calore di ultima generazione permetterebbero in pochi anni di recuperare l’investimento iniziale, contribuendo al rispetto per l’ambiente. In caso di una ristrutturazione sarebbe possibile associarvi un impianto di distribuzione del calore a pavimento o a pareti radianti, aumentando ulteriormente l’efficienza.

Risparmiare sul riscaldamento è facile

Oltre a questi accorgimenti è utile leggere attentamente le bollette della luce e del gas, prestando attenzione a tutte le voci principali.
Cambiare fornitore e tariffa è quasi sempre un vantaggio: fai un confronto e scopri quanto puoi risparmiare!

 


Condividi su


Potrebbe interessarti anche

Compara e Risparmia Offerte Luce e Gas

Logo ITM © concept&design ITM. Ogni riproduzione, anche parziale, è vietata. Contact | Privacy

Il servizio di comparazione tariffe (Luce, Gas, ADSL, Fibra) ed i servizi di marketing sono gestiti da Italia Mobile S.r.l. | Strada Genova, 216 - 10024 Moncalieri (To) | P.I.: 10517020011