Categoria: Guide e Consigli

deposito cauzionale gas

Se hai ricevuto la prima bolletta gas avrai trovato il deposito cauzionale gas. Se ti stai chiedendo come viene quantificato e soprattutto se è possibile evitarne il pagamento oppure ottenerne la restituzione, qui troverai tutte le risposte che ti servono

Il deposito cauzionale gas è uno strumento di tutela del fornitore, utilizzato in caso di morosità, come previsto dall'ARERA (Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas). L'ARERA ne definisce anche le soglie massime per le utenze domestiche.
La quantificazione deriva da calcoli del fornitore, che deve comunque attenersi ai parametri stabiliti dall'ARERA, definiti in metri cubi annui.

Addebito deposito cauzionale gas: come viene calcolato

Nello specifico, se il contratto è in servizio di maggior tutela, il deposito cauzionale per il gas ammonta a:

  • 30 € per consumi fino a 500 Smc annui;

  • 90 € per consumi da 500 a 1.500 Smc annui;

  • 150 € per consumi da 1.500 a 2.500 Smc annui;

  • 300 € da 2.500 a 5.000 Smc annui;

  • per consumi oltre i 5.000 Smc/anno, corrisponde a una mensilità di consumo medio annuo.

Nel caso in cui l'utente abbia diritto al bonus sociale, ammonta ad un massimo di 25€ in caso di consumi inferiori ai 500 Smc annui e di 77€ in caso di consumi maggiori, fino a 5mila Smc annui.

L'addebito deposito cauzionale gas avviene in caso di contratto nel mercato tutelato e quando la modalità di pagamento scelta è il bollettino postale. Il deposito cauzionale gas viene addebitato all’attivazione di una nuova utenza o nel caso di un nuovo contratto, anche quando si cambia fornitore.

In questo ultimo caso, il deposito cauzionale precedentemente versato sarà rimborsato nell'ultima bolletta.

L'unico caso in cui potrebbe non verificarsi la restituzione riguarda il caso di non adempimento verso gli obblighi cui è soggetto l'utente, riportati in dettaglio nel contratto. Primo tra gli inadempimenti è la morosità.

Come non pagare o farsi restituire il deposito cauzionale gas


Il deposito cauzionale gas non è richiesto in caso di addebito diretto, poichè questa modalità di pagamento prevede una sicurezza maggiore per il fornitore.

Per ottenere la restituzione del deposito cauzionale gas, nel caso fosse già stato versato, è necessario optare per questa modalità di pagamento delle bollette.

Leggi anche: domiciliazione bancaria delle bollette, perché conviene?

Come risparmiare sulla bolletta del gas

Se sei riuscito ad eliminare il costo per il deposito cauzionale gas e vuoi risparmiare ancora sulle bollette, scopri le offerte gas che Compara e Risparmia ha scelto per te!


Condividi su


Potrebbe interessarti anche

Compara e Risparmia Offerte Luce e Gas

Logo ITM © concept&design ITM. Ogni riproduzione, anche parziale, è vietata. Contact | Privacy

Il servizio di comparazione tariffe (Luce, Gas, ADSL, Fibra) ed i servizi di marketing sono gestiti da Italia Mobile S.r.l. | Strada Genova, 216 - 10024 Moncalieri (To) | P.I.: 10517020011